RSS

Ubuntu: come correggere gli errori d’installazione di un pacchetto

29 Gen

Dopo aver scelto di fare il grande passo di passare a Linux, ma soprattutto a Ubuntu o a una sua derivata, come: Kubuntu, Edubuntu, Lubuntu, ecc ecc; e dopo averlo installato per bene, non ci resta altro da fare che popolarlo con tante belle cose che a noi ci servono.

Quindi, come sempre succede, cominciamo a installare nuovi software, temi, giochi estensioni ed altro. Ovviamente, il modo e il metodo più semplice e alla portata di mano è quello di utilizzare il Software Center. Questo se non si è uno come me, amante della riga di comando e del Terminale, in questo caso.

Ovviamente, l’Ubuntu Software Center da la possibilità di fare ricerche mirate ed installare, quello che a noi fa piacere e noi vogliamo, oppure rimuovere le varie cose installare in precedenza con pochi click.

Però delle volte, in alcuni casi molto spesso, può succedere che una volta installato il pacchetto software che a noi piaceva, attraverso le PPA oppure direttamente da un pacchetto .deb ci vengano indicati degli errori in fase d’installazione.

Rovinandoci così la buona disposizione e la felicità, impedendoci di effettuare nuove installazioni e peggio ancora aggiornare Ubuntu.

Quindi come si può risolvere questo problema?
Semplice, utilizzando questa guida e soprattutto il Terminale.

Dunque, lasciamo le parole di troppo e mettiamoci a lavorare.

Schermata-Ubuntu Software Center

Avviare il Terminate (CTRL + ALT + T), e diamogli in pasto il primo comando:

sudo apt-get –fix-broken install
Risolve il problema aggiungendo le dipendenze mancanti richieste dal pacchetto installato in precedenza.

Potrebbe già capitare, come già segnalato da un mio amico e utente, che quel comando non dia e non risolva sempre il problema. Quindi, si può usare quest’altra serie di comandi:

sudo rm /var/lib/apt/lists/* -vf
sudo apt-get update
Però, anche così sembra che qualcuno abbia dei problemi. Quindi, andiamo giù in modo pesante e cattivo a risolvere il problema, con i seguenti comandi:

sudo apt-get clean
sudo apt-get autoclean
sudo apt-get autoremove
e anche con:

sudo dpkg –configure -a
sudo apt-get update
Questa serie di comandi, dovrebbe risolvere al 90-95% dei vostri problemi. Se ciò non aviene e i vostri problemi persistono, l’unica alternativa è quella di cercare di reinstallare e aggiornare la vostra distro Ubuntu o derivata.

NOTE IMPORTANTI:
La guida in causa funziona su Ubuntu in tutte le versioni, ma anche per tutte le sue derivate e persino su Linux Mint.
{{–fonte del post: l’esperienza decennale con ubuntu e derivate, ma anche i manuali ufficiali–}}

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 29 gennaio 2015 in Monfy-Mate

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: