RSS

Remastersys… proviamo a farlo funzionare!

03 Feb

Tentativo 1…
far funzionare remastersys su Monfy-Mate.
Remastrersys è un software che permette di creare file iso del proprio sistema, tale software è stato abbandonato dai propri sviluppatori nel 2012 e quindi nelle nuove versioni Linux non funziona correttamente, dopo aver effettuato qualche modifica ha ripreso a funzionare ma vedremo che ci sono ancora dei problemi da risolvere…
(i difetti del video sono dovuti alla registrazione fatta con un cellulare)

OK, – pro e contro- ovvero, gioie e dolori di remastersys

piano piano sto risolvendo alcuni problemi…
l’installazione va a buon fine…
-risolto il problema del nome della remix da installare, ora non dice più installazione di remastersys ma installazione monfy-mate…
ma ho riscontrato un’altro problema: l’icona di installazione è ancora il cof ubuntu che devo andare a modificare….
-problema non risolto invece è l’index.html per fare lo slideshow di immagini di presentazione della distro, anche se l’ho modificato e inserito ancora non si vede..
-problema non risolto, il suono di avvio della distribuzione, stranamente è ancora silenzioso.
-problema risolvibile, a installazione completata non tiene conto delle personalizzazione delle mie icone e dei bordi finestra, controllando nei temi, non l’ha proprio inserito…
per il resto sembra che funzioni…
domani provo a risolvere questi due problemi di installazione, tenete presente che NON funziona in live… devo risolvere anche questo problema,  mi chiede nome utente e password che non sono stati inseriti durante la preparazione della iso…
ps, dal video potete notare che ho selezionato l’accesso diretto, ma dopo l’installazione mi ha chiesto nome e password…
(scusate la qualità del video ma è stato fatto con il mio cellulare… )

Man at Work!

il lavoro continua…

 
7 commenti

Pubblicato da su 3 febbraio 2015 in Monfy-Mate

 

7 risposte a “Remastersys… proviamo a farlo funzionare!

  1. noncisononomiliberistranomavero

    3 febbraio 2015 at 13:28

    Grande salvatore! Era ora,con l’installer ora è pronta a competere con le grandi distro,ti ripeto che sei un grande!

    Liked by 1 persona

     
    • sal lykan Maledetto

      3 febbraio 2015 at 16:48

      grazie, ma ci sono ancora troppi problemi di stabilità e di bug perchè sia redistribuibile… la cosa peggiore è che non funziona in live, ma questo è causato da lightdm che non è ben contemplato in remastersys. cercherò ancora delle soluzioni ma finora systemback è l’installer ufficiale ^_^

      Mi piace

       
  2. francofait

    3 febbraio 2015 at 14:01

    Remastersys fino a versione 14.01 non aggiornato funziona regolarmente tramite il pacchetto remasteros4 completo . I problemi sorgono e non sono superabili senza una sua totale riscrittura , nel momento in cui si aggiorna il SO , (vale sia per ubuntu-mate , che per le derivate ) , remastersys , si avvia si , ma non crea iso reinstallabili , s inchioda prima di terminare la procedura di compressione dei file e se non ci si stà attenti , manda il pc in protezione termica , quindi lo spenge. (su portatile ove l’ aereazione lascia desiderare il rischio di una bella fumata grigia , non è da sottovalutare) . Con versioni ubuntu 14.10 e 15.04 , invece remaster non si avvia proprio, non è nemmeno quindi più posibile utilizzarne le sue tre funzioni per la creazione degli splash , nonostante con le operazioni di backupe e creazione dell’ iso non hanno che vedere. Faccio notare che con le prossime versioni anche Ubuntu-Mate ed Ubuntu-gnome utilizzeranno Systemback , molto più leggero veloce e utile per la creazione di punti di ripristino del SO in postinstall.

    Liked by 1 persona

     
  3. Franco Fait

    3 febbraio 2015 at 14:16

    Va tenuto presente che il progetto Remastersys originale è stato abbandonato nel 2012 , e non ha più avuto reali aggiornamenti a livello codice sorgenti , ma solo transitori aggiustamenti di breve durata. Assente il supporto a Uefi bios che già da se convolgerebbe l’ intero paccheto per poterlo abilitare , assente totalmmente e qui si cade anche peggio , il supporto a systemd , e per completare l’ opera è ormai incompatibile totalmente con le attuali versioni stabili de kernel stesso . Non è casuale che anche il team di OS4 stia inutilmente cercando di sbarazzarsene , accontentandosi di molto meno dio quanto ha ppagato a suo tempo per averlo.

    Liked by 1 persona

     
    • sal lykan Maledetto

      3 febbraio 2015 at 16:50

      hai ragione Franco, sto trovando anche vecchi bug credo non risolti… e os4 si è preso una bella gatta da pelare, e li capisco se vogliono liberarsene al più presto… ^_^ comunque non è una soluzione reale mettere # nel commento come letto su quel sito… crea tanti altri problemi, in primis, su mate, non funziona più il mate-tweack di conseguenza non si possono fare alcune cose presenti in quel tool…

      Mi piace

       
  4. Stefano

    2 maggio 2015 at 9:44

    Ciao sal lykan Maledetto (Salvatore), innanzitutto grazie per il tuo tempo ed il tuo lavoro! Anche io come tanti appassionati cerco di creare delle distrò da distribuire ad amici e conoscenti. Fino alla 14.04 il problema non sussisteva, poi con l’avvento della 14.10 e adesso della 15.04, oltre al fatto che da un errore dal terminale di Remastersys ( cp- manca il file di destinazione dopo “/home/remastersys/remastersys/ISOTMP/isolinux/” … una cosa del genere), non é più possibile creare distribuzioni. A parte che, alla fine del lavoro crea la iso ma non più grande di 60Kb. Detto ciò, ti chiedo se hai la possibilitá di mandarmi il pacchetto Remastersy modificato da te al mio indirizzo email che ho lasciato nell’inserimento dati per effettuare l’accesso. Grazie in anticipo, Stefano.

    Mi piace

     
    • Monfy-Mate Team

      2 maggio 2015 at 23:47

      ciao stefano, non sono riuscito a far funzionare correttamente remastersys (vedi post ) per cui utilizzo l’ottimo systemback… un po più macchinoso per l’installazione ma ottimo e veloce per le nostre iso… ^_^

      Mi piace

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: